Milano, 2 ottobre 2017 HIBU e Dibevit (Gruppo Heineken) annunciano la firma dell’accordo di acquisizione Autonomia operativa e accesso alla rete distributiva nazionale al cuore della collaborazione tra le due aziende Con l’acquisizione di HIBU, Dibevit, società del Gruppo Heineken dedicata all’importazione di birre premium e speciali, rafforza il proprio portfolio

CS_DIBEVIT_HIBU_2ott2017

Mango li Cani, la fruit beer che parte dolce e finisce amara.

Terza fugace di casa Hibu, la Mango li Cani viene imbottigliata fra maggio e giugno

Manco tu fossi assetato, manco l’estate fosse alle porte e lo spacciatore di fiducia di frutta del birrificio avesse messo da parte qualche cassetta di troppo di manghi succosi e profumati.

Ecco, “Mango li cani” è come il bambino preso con le dita nella marmellata: una fruit beer generosa (5,4 gradi d’alcol) e amara al punto giusto (28 ibu) con lo sguardo birichino, uscita ora ora dallo stabilimento artigianale brianzolo di Burago di Molgora.

Per disegnarne l’etichetta il nostro mastro illustratore Giuseppe Ferrario si è ispirato ad Ettore, il cane del birrificio. Che proprio abboccaticcio non si può definire, lui mangia solo costolette barbecue (e qui apriamo un’altra storia che concretizzeremo a luglio in una sfida all’ultimo forchettone), manghi e ogni tanto si concede di fiutare una fruit beer.

Ecco perché gli è stata dedicata: aroma tropicale spinto ed evidenti tracce agrumate a bilanciare il rapporto fra dolcezza e amaro. Come si chiede ad una bevuta che deve chetare l’arsura, una birra di colore ambrato carico, con riflessi arancio, schiuma fine e compatta che neppure la lingua lunga di Ettore riesce a domare. Beverina si adatta a questo preciso momento in cui la primavera si trasforma in estate. Non a caso è una “fugace”, una delle ricette che Raimondo crea per due mesi all’anno (in questo caso maggio e giugno, dopodiché sotto alla prossima). Secca, con un’entrata iniziale dolce dovuta proprio alla scelta di Ettore (ops, di Raimondo Cetani, il mastro birraio) di aggiungere manghi a volontà, che sul finale si trasforma in una gradevole sensazione di pulizia. Quasi quasi tendente all’amarognolo. Anzi, senza il quasi. Ed Ettore beve.

E siamo a 10!

COMUNICATO STAMPA: FESTA DEL DECENNALE

Happy birthday a noi , che quest’anno soffiamo con grande orgoglio sui 10 anni.
E per festeggiare… da venerdì 12 a domenica 14 maggio ci mettiamo un po’ di tutto per far baldoria:  visite guidate, food trucks, concerti, una sfida podistica fra i campi (poco seria e molto ludica), taglio d’autore barba e capelli e tante altre cosucce che vi sveleremo strada facendo. Giusto per dirne una: mai fatto beer bodybalance? Ovviamente birra (Hibu) a fiumi e da non perdere la lattina del decennale.

 

Dieci come le dita sulle mani o le dita dei piedi. Dieci come i piccoli indiani del giallo più venduto al mondo, dieci come gli anni che quest’anno compie Hibu. La nostra storia si fa tonda e raggiungiamo il numero a due cifre.

Da venerdì 12 a domenica 14 maggio non prendete impegni. Quest’anno stappiamo la birra dell’anniversario proposta in lattina (la Ten Years After) mentre attorno impazzano tre giorni di festa. E per ogni festa che si rispetti il programma è ricco: musica, concerti, visite guidate, food trucks e una spettacolare corsa amatoriale fra i nostri campi con ricchi premi e cotillons. Perché si dice così, giusto? Ovviamente birra a fiumi, arrosticini, pesce fritto, pizza a lievitazione naturale di Teodoro Giancone, ciambelle preparate al momento, gelati artigianali.

 

UN PO’ DI STORIA

Era il 2007 quando Raimondo Cetani, il nostro mastro birraio, decise di abbandonare il roseo futuro da informatico per imbarcarsi mani e piedi nell’avventura brassicola. In realtà il vero motivo è che i suoi genitori non ne potevano più di essere tagliati fuori dal garage di casa. Ecco perché Raimondo ha messo su il birrificio che oggi si trova a Burago di Molgora (MB), iniziando a dare un ordine alle birre in produzione. Per il 2017 di sicuro 25 fra Perenni (le intramontabili), Stagionali (va da sé), Fugaci (due mesi e via, chissà cosa sarà del loro domani) e Speciali (fra le quali la Ten Years After).

 

LA BIRRA DEL DECENNALE

Ten Years After è la birra in lattina ideata per il decennale da Raimondo. Una American Brown Ale (7,5% e 40 ibu) disponibile solo in questa occasione, alla spina ma anche in lattina. Un evento nell’evento pensato per fare una sorpresa (una delle tante) ai propri amici. Perché questa, per Hibu, è in assoluto la prima versione di fighissima birra in lattina. A partire dall’etichetta su cui campeggia Rocco, uno dei personaggi disegnati da Giuseppe Ferrario che dall’anno scorso non sbaglia mai un lineamento nel dare volto ai caratteri Hibu. E Rocco è un gran burlone, tanto da invitare a indossare texani e tanga alla Hibu Run (la corsa nei campi che si terrà domenica mattina). Vedremo chi avrà il coraggio…

 

IL PROGRAMMA DELLA FESTA

– Venerdì 12 maggio

Tre giorni di festa, dicevamo, che iniziano venerdì 12 maggio alle 18 con l’apertura dei cancelli del nostro stabilimento di via Ampere 6 a Burago di Molgora (Mb), alle 19 visita guidata gratuita fra i tini con Lorenz, dopodiché si torna a mangiare, a bere e infine alle 22 inizia il concerto del rock duo Dead Man’s Blues Fuckers.

– Sabato 13

Apertura dei cancelli alle 16, di nuovo: ottime birre e prodotti artigianali da mangiare, gonfiabili per i bambini, visita guidata gratuita alle 18.30 e infine ancora un concerto alle 22, questa volta con la musica gipzy della Babbutzi Orkestar.

– Domenica 14

La festa inizia alle 9 con le iscrizioni alle corse campestri Hibu Run (5 e 10 km, ma chi è stanco può anche camminare) per singoli e gruppi (i singoli possono iscriversi la mattina stessa, i gruppi invece devono prenotarsi appena possibile scrivendo a patrizia@birrificiohibu.it). Attraverseremo i campi dove coltiviamo orzo e sperimentiamo luppolo autoctono. Tutti gli iscritti riceveranno una sacca ricordo a tiratura limitata fornita di lattina e taralli. Dopodiché chi avrà piacere alle 12 potrà aggregarsi a Lorenz nella visita guidata dello stabilimento (si replica alle 17), mentre nel prato si dà il via al pranzo preparato dai creativi food trucks (e non solo) che hanno parcheggiato in cortile. Alle 16, per smaltire o per disporsi con stile alla serata, lezione gratuita di beer bodybalance (da prenotare a patrizia@birriciohibu.it). Un consiglio: indossate vestiti comodi, portate un tappetino mentre alla lattina di birra ci pensiamo noi. Quindi alle 18.30 e di nuovo alle 21, due spettacoli dello show man Mike Rollins, un mix di comicità e teatro fisico che piacerà molto a grandi e piccini. Con l’intermezzo fuori programma, dalle 19 alle 21, Salvatore Giampiccolo sul palco per un Barber show da paura.

 

Durante la festa lo spaccio resterà aperto.

Info: www.birrificiohibu.it

Hibu – via Ampere 6, 20875 Burago di Molgora (MB), tel 039.9711365 www.birrificiohibu.it

Irene Arquint (ufficio stampa Hibu) – irene.arquint@gmail.com, mob. 335.286410

Ciao mondo!

Finalmente on-line il nuovo sito del Birrificio Hibu, quello che più cambia dal vecchio sito, oltre alla grafica è l’introduzione dell’ e-commerce.

Da tempo ce lo chiedevate in molti e finalmente siamo riusciti ad accontentarvi, da oggi la vostra birra preferita potrà arrivare in tutti gli angoli dello stivale, isole comprese!

Certo, non subito, appena i festeggiamenti del decimo anno saranno terminati, spediremo birra in ogni dove!